Pages Navigation Menu

Dai Prodotti alle Soluzioni, tramite i Servizi

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su LinkedIn Seguici su Flickr Seguici su SlideShare Seguici su YouTube Seguici su Pinterest Richiesta Informazioni
Categories Navigation Menu
<< precedente successivo >>
pagina precedente

FEIG Notification Mode: Configurazione e troubleshooting

La FEIG Notification Mode è una delle modalità più utilizzate nell’ambito della raccolta dati, in quanto consente un rapido sviluppo software ed un minor onere di elaborazione da parte dell’host. Vediamo come risolvere i più comuni problemi riguardanti la mancata ricezione del dato.

Riga_Rossa
ISC LRU1002-E Long Range RFID UHF e Tag UHF EPC, abilitato all'utilizzo della FEIG Notification Mode
Tecnologia
RFID HF & UHF passiva
Data/Revisione
Febbraio 2014 / rev. 1.0
Riferimenti
Apparati RFID passivi HF FEIG

Apparati RFID passivi UHF FEIG

 


La FEIG Notification Mode presente all’interno dei controller con interfaccia Ethernet è molto utilizzata nel caso in cui non si abbia la necessità di scrivere all’interno del tag, e ci siano determinati requisiti di velocità o capacità di elaborazione da parte dell’host.

Essendo una modalità automatica, tutto il lavoro viene infatti svolto dal firmware del controller, che si occupa in autonomia di effettuare la rilevazione dei transponder in campo, e di notificarli all’host nel caso la connessione sia attiva. Nel caso in cui l’host non sia disponibile, il dato viene bufferizzato ed inviato alla prima occasione.

Per lavorare in modalità Notification, è necessario configurare opportunamente il Controller RFID, in modo da indicare l’indirizzo IP dell’host a cui notificare il record, e come esso deve essere composto. Vediamo come configurare i controller FEIG tramite il software demo ISOStart.

[/learn_more]

Configurare un controller in Notification Mode tramite ISOStart - Clicca qui

I passi necessari per abilitare la modalità Notification Mode su un controller FEIG tramite ISOStart sono i seguenti.

Nel menù “Configuration”, andare alla configurazione “CFG1: Interface and Mode” scegliere come “Reader Mode” il parametro “Notification Mode”.

Configurazione FEIG Notification Mode tramite ISOStart

Nella cartella “CFG11 Read Mode: Read data” spuntare i dati che si desidera ottenere all’interno del record (Serial number, data block, numero di antenna, ecc…)

Selezione dei dati del record per la FEIG Notification Mode

Nella cartella “CFG49: Notification Channel”, impostare, nella sezione “Destination”, l’indirizzo IP e la porta a cui notificare il dato (“IP address of destination server” e “Portnumber of destination server”).

FEIG Notification Mode: CFG40

A questo punto, per testare il funzionamento della modalità, selezionare il menù “Notification Mode”, impostare la porta su cui l’applicazione dovrà restare in ascolto (quella precedentemente inputata in CFG49) e cliccare sul tasto “Apply”. Se la configurazione è corretta, presentando uno o più transponder nel campo dell’antenna si dovrebbe ottenere il dato a video.

Ricezione del dato tramite la FEIG Notification Mode

Troubleshooting nel caso di mancata notifica del dato - Clicca qui

Nel caso in cui, dopo aver effettuato le operazioni sopra indicate, non si riceva alcun dato, è necessario verificare le seguenti condizioni:

  • L’antenna sia collegata al controller.
  • Siano effettivamente presenti tag nel campo dell’antenna, e il lettore li stia rilevando (solitamente si accende un led blu in corrispondenza della lettura del tag).
  • L’indirizzo IP del PC sia della stessa classe di quello del controller, e siano sulla stessa sottorete (stessa netmask).
  • La porta IP su cui si è in ascolto sia quella corretta.
  • I dati configurati tramite ISOStart siano coerenti e rilevabili. Se per esempio, si è scelto di notificare la data e l’ora, ma essa non è aggiornata o è presente un errore sull’RTC, può capitare di non ricevere nulla o ricevere un codice di errore. Se invece, si è scelto di ricevere il la lettura di uno o più blocchi di memoria, ed il lettore non è in grado di effettuarla (per parametri sbagliati o energia insufficiente), il dato non sarà notificato.
  • Sia stata abilitata la ricezione dei dati per la porta sul firewall. Solitamente, all’avvio dell’ascolto, i sistemi operativi Microsoft Windows richiedono automaticamente all’utente lo sblocco del firewall per quella porta. Nel caso in cui questo non dovesse accadere, Verificare all’interno del firewall del sistema operativo che la porta TCP sia abilitata in ingresso. Eventualmente effettuare la stessa operazione per l’antivirus, se presente.
  • Non siano presenti altri applicativi già in esecuzione che stiano in ascolto sulla porta di notifica.

Riga_Grigia

 

 

 Richiesta_Informazioni_249x70