Pages Navigation Menu

Dai Prodotti alle Soluzioni, tramite i Servizi

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su LinkedIn Seguici su Flickr Seguici su SlideShare Seguici su YouTube Seguici su Pinterest Richiesta Informazioni
Categories Navigation Menu
<< precedente successivo >>
pagina precedente

A&T 2020: il Gruppo Softwork crea il villaggio dell’RFID e Bluetooth Low Energy

 

Mettiamo in scena gli attori della filiera del dato: novità di device RFID e Bluetooth LE e soluzioni dei Partner confluiscono in innovative success story

Villaggio dell'RFID & Bluetooth Low Energy a A&T 2020

All’evento A&T – Automation & Testing di Torino (12-14 febbraio 2020) le nostre due Divisioni, RFID Global e BluEpyc, creano assieme ai Top Solution Partner Autentico e H&S Custom la filiera del dato 4.0, seguendone l’arco di trasformazione:

data capture, nascita del dato tramite l’RFID e il Bluetooth Low Energy,
data mining, integrazione/elaborazione del dato
data experience, fruizione del dato

sono i concetti-motore attorno cui si articola la presenza del nostro gruppo.

Data capture: focus sulle novità dei device RFID e Bluetooth Low Energy

Un percorso cross, quello messo in scena a Torino, dove le più avanzate tecnologie RFID e Bluetooth LE, dai reader fissi e gateway ai device mobile e Beacon, danno vita al dato per identificare, tracciare localizzare nelle infrastrutture IoT, il tutto ambientato in diversi settori, tra cui Food&Beverage, Fashion, Industry, Sanità e Smart Services.
L’area espositiva E10-E12 raccoglie le ultime novità di dispositivi RFID, tra cui spiccano

  • i device RFID mobili di Chainway, dalle aumentate prestazioni in termini di velocità e distanze di lettura del tag, di cui RFID Global è diventato da poco il distributore in Italia,

  • il Compact RFID RAIN Long Range Reader LRU500i di Feig Electronic, architrave tecnologica di soluzioni low-cost per la tracciabilità veloce ed affidabile dei veicoli e il Parking Management ma ideale anche per la tracciabilità in Produzione e Logistica,
  • il wearable HyWEAR compact, che ibrida RFID e barcode e che, indossato come un guanto, è ideale per le operazioni di picking&place.

Anche BluEpyc apporta un contributo di forte innovazione, con il debutto del nuovo sistema di Beacon Wake-Up Activator, progettato per perfezionare la capacità del Bluetooh Low Energy di localizzare indoor persone e asset: il sistema ibrida la tecnologia in bassa frequenza (LF) con il Bluetooth LE per risvegliare il Beacon e identificare in modo preciso il transito di oggetti o persone dotate dello speciale Tag Beacon.

Il sistema di localizzazione Beacon Wake-up Activator di BluEpyc

Tra i vantaggi del nuovo sistema, l’identificazione di prossimità, ma con trasmissione del dato long range, e la configurazione wireless, quindi senza alcun cablaggio; a ciò si aggiunge il plus del notevole risparmio di energia, poiché l’adozione della tecnologia passiva permette l’utilizzo della batteria solo nel momento in cui il Beacon trasmette il segnale Bluetooth (di qui il nome del dispositivo, Beacon Wake-up).

Data mining: i Top Solution Partner trasformano il dato in informazione

Autentico e H&S Custom sono i Top Solution Partner che ci affiancano a Torino nel viaggio di trasformazione e valorizzazione del dato.
Autentico presenta l’omonima soluzione, dedicata al Made-in-Italy (fashion, design e food&beverage in primis) e basata su tecnologia RFID in banda HF, per identificare e tracciare sia il pallet che la singola bottiglia di vino, dalla produzione fino all’enoteca di destinazione.

Qui l’RFID funge da “collante tecnologico” e segue il vino sia all’interno dell’azienda (logistica) sia all’esterno (anticontraffazione e lotta al mercato parallelo, tramite il monitoraggio dei canali distributivi e la geo-localizzazione del prodotto); dotata di una propria e unica identità digitale grazie al tag NFC, l’etichetta del vino diventa narrante per interagire, tramite un’apposita app, con il consumatore finale, che può accedere a informazioni sul prodotto e dialogare con la cantina.

H&S Custom presenta la propria piattaforma LeanFlow per la gestione e tracciabilità della supply chain, che, con l’IoT e l’integrazione nella Tesisquare platform, permette di automatizzare e semplificare i processi di upstream (inbound) e di downstream (outbound), oltre ai processi interni di produzione e di magazzino, supportando così ogni cliente nel disegnare il proprio ecosistema digitale e collaborativo.
In particolare, attraverso LeanFlow, RFID e Bluetooth Low Energy aiutano la parte di esecuzione delle attività logistiche e produttive, tracciando il singolo item, il box e il pallet nei vari passaggi nella catena logistica dal produttore fino al consumatore, fornendo informazioni sulle condizioni di conservazione e trasporto, oltre alla gestione e comunicazione delle informazioni tra i vari partner del processo.
Grazie alla sua duttilità, la piattaforma LeanFlow è operativa in svariati contesti, tra cui il settore tessile, la pelletteria e moda, il lifestyle retail, il settore alimentare e vari contesti industriali.

Data experience: la parola ai testimonial

La filiera del dato si conclude con la sua fruizione da parte del final-user: dalla candidatura al Premio Innovazione 4.0 ai 2 work-shop tenuti RFID Global e BluEpyc, presentiamo le ambientazioni delle due tecnologie in svariati scenari, raccontando il dato nell’ultima fase del suo ciclo di vita, quando viene fruito.
Tra le success story più significative, Collemassari, iconico brand del vino, racconta l’esperienza della soluzione Autentico dall’imbottigliamento fino alla distribuzione worldwide: decollata in primavera 2019, la soluzione si è arricchita nella cantina toscana di nuove funzioni, arrivando, dopo 8 mesi, a 250 mila tag applicati sulle bottiglie, circa 40 mila tag sulle scatole e oltre 500 tag sui pallet per tracciare con l’RFID l’intero ciclo di vita del vino, dalla produzione al consumo.

Soluzione Autentico RFID & NFC in Collemassari

H&S Custom presenta il progetto PIemuNt chèINa – PININ, che mira a incrementare la qualità e la percezione della stessa dei prodotti agroalimentari Piemontesi di fascia alta, introducendo tecnologie per la tracciabilità e autenticazione dei prodotti agroalimentari, per l’innovazione nella commercializzazione di prodotti della filiera alimentare e per la protezione dei diritti di proprietà intellettuale dei marchi agro-alimentari piemontesi di qualità, tramite l’individuazione di falsi e truffe.
Le tecnologie innovative portanti del progetto (Blockchain, Intelligenza Artificiale e Big Data, IoT, Realtà Aumentata, Geoweb e processi di business), permettono di creare un sistema innovativo di tracciatura dei prodotti alimentari lungo tutta la filiera, dalle materie prime al consumatore, e di introdurre servizi innovativi per tutti gli attori della filiera.
Il progetto, realizzato in collaborazione con allevatori di carni piemontesi, è in corso di sviluppo con un gruppo di partner specializzati sulle varie tematiche tra i quali il Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (DISAFA) e il Dipartimento di Informatica dell’Università di Torino: il contributo di H&S Custom consiste nella tracciabilità nella catena distributiva, per controllare le modalità di conservazione del prodotto, in particolare della catena del freddo attraverso innovativi sistemi RFID e NFC, presenti presso lo stand.

Oltre alle demo live allo stand E10-E12, il Gruppo Softwork completa il proprio apporto all’innovazione con 2 work-shop:
  RFID nella gestione della logistica e del magazzino, 12 febbraio 2020 – 14:35, by RFID Global

  Bluetooth Low Energy nei processi produttivi automatizzati, 13 febbraio 2020 – 15:10, by BluEpyc

La capacità di analizzare e filtrare rapidamente i dati lì dove nascono (data capture, edge computing), interconnettendoli (data mining) ed eliminando quelli non utili, rende i flussi di produzione, logistica e distribuzione più rapidi ed efficaci ed è proprio all’inizio di questa filiera del dato che intervengono le nostre tecnologie RFID e Bluetooth Low Energy. Una filiera del dato, quella che proponiamo ad A&T, che si conclude con la fruizione del dato (data experience) in un modo fortemente sagomato dalle precedenti fasi.
Massimo Damiani – CEO del Gruppo Softwork

Le coordinate di A&T:
Torino, Oval Lingotto Fiere
12-14 febbraio 2020
Stand E10-E12

Aggiornamenti sulla nostra proposta tecnologica a A&T in Twitter, #AeT2020


 Richiesta_Informazioni_249x70